Assapora

L'arte del Saper Fare a Santu Lussurgiu


Enogastronomia
Santu Lussurgiu è un borgo ricco di prodotti tipici d’eccellenza, sintomo evidente di un forte legame con la tradizione e fiero testimone di un’autenticità tramandata da generazioni.
Il segreto risiede nei ricchi pascoli, nella presenza di specie e comunità vegetali rare, nell’abbondanza di acqua dalle straordinarie proprietà oligominerali e in un clima incantevole, aspetti sapientemente sfruttati dalle capacità manuali di allevatori, agricoltori e massaie devoti all’arte della tradizione enogastronomica.
Una vasta gamma di formaggi arricchisce le tavole dei lussurgesi. Primo tra tutti è su Casizolu, un formaggio vaccino a pasta filata dalla particolare forma a pera, si tratta del più tipico e prelibato, tanto da costituire presidio Slow Food. Altra prelibatezza casearia è sa Trizza, dalla caratteristica forma intrecciata. Entrambi nascono dalla lavorazione artigianale di latte bovino del Bue Rosso, anch’esso presidio Slow Food e derivante dall’incrocio selezionato tra le razze sarda e modicana, e della razza Bruno Sarda denominata Melina, entrambi allevati allo stato brado su pascoli naturali nel territorio del Montiferru.
Non possono mancare all’appello i prelibatissimi dolci lussurgesi, come sos culurzones de mendula, a base di mandorle, e sas tilicas, delicate sfoglie di pasta con la sapa (uno sciroppo d’uva ottenuto dal mosto).
Il fiore all’occhiello della tradizione vitivinicola lussurgese è senza dubbio l’acquavite s’abbardente, il distillato di vino tipico di alcune zone della Sardegna. Gli antichi segreti della distillazione, tramandati fin dal ’700, sono stati oggi applicati alle moderne tecniche di distillazione, per creare un prodotto di qualità, che mantiene ancora il sapore originale, ma adattato alle necessità della società odierna.
Anche i vini sono particolarmente pregiati nel territorio di Santu Lussurgiu, grazie alla perizia dei viticoltori locali e alla qualità delle vigne autoctone coltivate ancora, secondo metodi tradizionali, tra cui si hanno: Muristella, Cagnulari, Alicante e Cannonau.
Infine, come in molte zona della Sardegna, anche a Santu Lussurgiu viene prodotto lo zafferano, con metodo tradizionale sardo e venduto in filamenti rossi. Particolarmente pregiato, viene utilizzato nella preparazione di gustose ricette tipiche locali.
 

Artigianato
A Santu Lussurgiu, di particolare importanza è la tradizione artigianale, conservata pressoché intatta nei secoli; lo spirito del “saper fare” è testimoniato da un appunto storico dei primi dell’Ottocento che cita di una nobil donna lussurgese Mariangela Meloni-Tanchis che mise in palio un premio in denaro per l’artigiano che avesse realizzato il manufatto migliore. Questo episodio storico testimonia la presenza di un fiorente artigianato e abili maestranze a Santu Lussurgiu. Attorno al cavallo ruotano molte produzioni artigianali, come la lavorazione di morsi per cavalli, scarpe e stivali da fantino, ma soprattutto la creazione di selle e finimenti, cui si dedica ancora il sellaio, su seddaiu. Abili coltellinai producono invece i tipici coltelli sardi, sas resolzas che, con i loro preziosi manici di corno e lame d’acciaio sapientemente forgiate, costituiscono oggi un’importante risorsa economica per il territorio
I falegnami, sos mastros de linna, intagliano la tipica cassapanca lussurgese in legno di castagno e creano mobili classici, fini e moderni.
Altrettanto suggestive sono le lavorazioni in ferro battuto dei fabbri, sos mastros de ferru, famosi in tutta la Sardegna per realizzazioni di ringhiere e inferriate impreziosite dalle forgiature di impronta spagnola. Infine, non vanno dimenticati i sarti, sos mastros de pannu, creatori ed esportatori d’oltremare dei tradizionali abiti sardi realizzati con il velluto e l’orbace e i calzolai, sos mastros calzolaios, che resistono con fatica e realizzano con grande maestria i tradizionali scarponi in pelle, sos bottinos.
A testimoniare l’appartenenza a un’antica e solida tradizione agro-pastorale vi è il Museo della Tecnologia Contadina "Maestro Francesco Salis": ospitato nei locali del Centro di Cultura Popolare, il museo espone oltre duemila strumenti da lavoro contadino e oggetti di uso quotidiano, raccolti e selezionati dal 1976 ad oggi.

 

Consulta Santu Lussurgiu Produce

  • Su Casizolu

    Su Casizolu è uno dei pochi formaggi di vacca a pasta filata tipico della Sardegna ed in particolare dei comuni in provincia di Oristano situati nel territorio del Montiferru.

  • Razza Sardo Modicana

    La razza Sardo Modicana, più conosciuta come bue rosso, è una vacca selvaggia che vive allo stato brado durante tutto l'anno.

  • Abbardente

    L'acquavite lussurgese o abbardente in tutto il Montiferru, per tradizione secolare è acquavite di vino.

  • Azienda Agricola Su Crastu 'e S'Abba

    Immerso nella campagna lussurgese, a pochi chilometri dal paese, l'azienda agricola Su Crastu 'e S'Abba porta avanti una delle tradizioni tipiche del paese, la produzione del Casizolu.

  • Azienda Agricola Francadu

    L'Azienda Agricola Francadu, a soli 2 km da Santu Lussurgiu, sorge a 700 m slm ed è circondata da fitti boschi di lecci e di castagni, che offrono ai suoi ospiti un panorama unico, ricco e suggestivo.

  • Azienda Agricola Santa Ittoria

    L'Azienda Agricola Santa Ittoria mantiene inalterate le tradizionali tecniche di lavorazione consolidate oramai da due generazioni.

  • Azienda Agricola Borrodde

    Nel cuore della Sardegna in una zona ricca di storia e antiche tradizioni, si trova l'Azienda Agricola di Borrodde Giovanni Antonio che produce i suoi formaggi con il latte di mucca allevata allo stato brado in varie zone del Montiferru.

  • Azienda Agricola Giampaolo Piu

    Nell'Azienda Agricola di Giampaolo Piu la produzione di formaggi tipici è attività consolidata ormai da generazioni.

  • Distillerie Lussurgesi

    Depositarie di un'antica tradizione, le Distillerie Lussurgesi esprimono nei distillati il simbolo dell'anima più antica e vera della comunità lussurgese.

  • Vitivinicola Montiferru

    Vitivinicola Montiferru è una Cooperativa Agricola composta da pochissimi soci, proprietari di piccole vigne che coltivano personalmente, con l'intento dichiarato di produrre solo vini di qualità.

  • Su Montigu di Chessa M.Pina

    Su Montigu nasce dalla passione che i titolari nutrono per le tradizioni agroalimentari della propria terra. È un punto di riferimento ideale per gustare i tipici dolci lussurgesi, preparati ancora oggi secondo le antiche ricette.

  • Dolci sardi e pasta fresca

    Nel suggestivo borgo medievale di Santu Lussurgiu, sorge una piccola bottega artigianale, un vero paradiso per gli amanti dei dolci tradizionali e degli antichi sapori.

  • Macelleria Piras

    La Macelleria Piras, nel cuore del centro storico, opera a Santu Lussurgiu dal 1990 quando Matteo, il titolare, decise di iniziare la sua avventura come macellaio, proponendo alla sua clientela carni altamente selezionate.